PhDs

BANCA DATI DELLE TESI DI DOTTORATO IN CINEMA, FOTOGRAFIA, TELEVISIONE
DATA BASE OF PhD DISSERTATIONS IN CINEMA, PHOTOGRAPHY AND TELEVISION
← TORNA ALL’ELENCO | BACK TO THE LIST


Il cinema in Egitto e in Tunisia dal 1896 all’avvento del sonoro: l’influenza straniera
The cinema in Egypt and in Tunisia from 1896 to sound period: the foreign influence

Autore | Author
Ouissal Mejri
ouissal.mejri2@unibo.it

Corso di dottorato | PhD Program
Studi teatrali e cinematografici
Università di Bologna
Tutor Michele Canosa
2011

Sinossi | Abstract
La tesi è un ampio studio storico-critico basato su una serie di scavi d’archivio e letture analitiche di fonti cinematografiche e diverse: fondi archivistici, film visionati in moviola, periodici, aneddotica e monografie d’epoca sia in Italia che all’estero (Francia, Tunisia, Egitto). Il primo capitolo è intitolato “L’alba del cinema egiziano” ed è una panoramica sui primi anni di nascita del cinema in Egitto, soffermandosi sul ruolo centrale della presenza straniera prevalente in questo periodo. Il secondo capitolo è intitolato “Le donne nel cinema muto egiziano”, esso affronta la questione della donna egiziana, attrice, produttrice, operatrice, sceneggiatrice, compositrice di musica nel cinema muto egiziano. Viene seguito tappa dopo tappa il lavoro di Aziza Amir, Fatma Rushdi e Bahija Hafez. Infine, si prende in esame il film Al-Dahiyyah (La vittima, 1928) di Bahija Hafez. Il terzo capitolo è intitolato “I pionieri del cinema egiziano”. È dedicato allo studio dei due più importanti pionieri del cinema egiziano: Mohamed Bayoumi e Mahmoud Khalil Rached, con l’analisi del film Asseher Al Saghir (Il piccolo mago, 1930) di Mahmoud Khalil Rached. Il quarto capitolo è intitolato “Il cinema muto tunisino” ed è dedicato allo studio della nascita del cinema in Tunisia e all’inventore, operatore Albert Samama Chikly con l’analisi dei suoi due film Zohra del 1922 e Ain El Ghezal (La figlia di Cartagine, 1924).

This dissertation is about the birth of Tunisian and Egyptian cinema and its relationships with European cinema, particularly the Italian one. Another focus of this research is the role and the contribution of the most important women pioneers in the History of silent movies in the Arabic cinema as Aziza Amir, Fatma Rushdi, Bahija Hafez and Haydée Chikly.

Tesi online | Online repository
http://amsdottorato.cib.unibo.it/3954/

Annunci